Tutto iniziò con un topo

I particolari sulla creazione di Topolino non sono del tutto chiari: Walt stesso, negli anni, raccontò tutta una serie di storie diverse, tra cui una in cui affermava di essersi ispirato a un topo domestico che gli siavvicinava mentre mentre lavorava al tavolo da disegno. Altre volte dichiarò di aver utilizzato un animale che il pubblico non avesse ancora visto…c’erano stati già gatti, cani, conigli…ma non si era ancora visto un topo come personaggio principale, star della propria serie.

La sorella di Walt Disney, Lilly, fu sempre orgogliosa del ruolo che ebbe nella creazione del personaggio. Amava ricordare che Walt aveva scarabbocchiato un topo e lo aveva chiamato “Mortimer Mouse”. Lei obbiettò che il nome era “troppo snob” e suggerì di cambiarlo con Mickey, più amichevole e famigliare, Mickey Mouse!

Walt Disney e il suo fedele amico/animatore Ub Iwerks delinearono una sceneggiatura di grande attualità: il volo transatlantico di Charles Lindbergh. Così nacque il primo cortometraggio da star principale di Topolino intitolato “Plane Crazy”.

Questa è la storyboard di “Plane Crazy”:


Plane Crazy
fu proiettato al cinema nel maggio 1928. L’accoglienza non fu eccezionale, ma abbastanza buna da convincere Walt a iniziare la realizzazione di un secondo cartton di Topolino: The Gaulopin’ Gaucho.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *