In Lilo e Stitch, in una scena in cui il piccolo alieno si avvicina sconsolato alla finestra della camera in cui dorme con la bimba Lilo (vedi, su un cavalletto da disegno è appoggiato un pupazzo raffigurante un famoso personaggio della Disney: l’elefante Dumbo.clicca qui

Parliamo di Toy Story: Vi siete accorti che il pavimento del corridoio della casa di Sid ha lo stesso disegno del pavimento dell’albergo di Shining? Quelli della Pixar sono dei geni!  clicca qui

Mrs. Brick, la simpatica teiera de “La Bella e la Bestia” (1991), in seguito al successo ottenuto, ha partecipato a diversi camei in film Disney, come testimoniano le foto. Nell’accampamento del Dottor Porter, nel film “Tarzan” (1999), c’è un tavolino con un servizio da tè. Ebbene in quel servizio daclicca qui

  Nel film "La Sirenetta", c’è qualcosa di molto strano… Subito dopo la sequenza iniziale, Re Tritone fa una grande entrata in un concerto in cui canteranno le sue sette figlie… ma il tutto è rovinato dall’assenza di Ariel.  …E proprio mentre il Re passa sopra la folla, nella parte inferioreclicca qui

Ecco a voi l’ultima parte della serie Ma questo l’ho gia visto dedicato a Toy Story 3. Mac. Steve Jobs che ha co-fondato la Apple con Steve Wozniak, ha comprato nel 1986, dalla Lucasfilm computer graphics division, il The Graphics Group che successivamente ha preso il nome di Pixar,  ed èclicca qui

Continuiamo con la serie “Ma questo già l’ho visto” di Toy Story 3. Partiamo con un personaggio chiave del film in questione: Lotso, l’orsacchiotto fuxia: Lotso ha fatto la sua prima apparizione in Toy Story – Il mondo dei giocattoli ma all’epoca era di un colore più tenue ed eraclicca qui

In questo post vi avevo detto che gli animatori della Pixar si divertono a nascondere nei loro film degli easter eggs (uovi di pasqua in italiano). Essi sono dei piccoli riferimenti a film o personaggi della Pixar futuri o passati. In Toy Story 3 ne troviamo a bizzeffe, eccovene alcuni: Cominciamo conclicca qui