Toy Story 3: Ma questo già l’ho visto -parte 3-

Toy Story 3: Ma questo già l’ho visto -parte 3-

Ecco a voi l’ultima parte della serie Ma questo l’ho gia visto dedicato a Toy Story 3.

Mac. Steve Jobs che ha co-fondato la Apple con Steve Wozniak, ha comprato nel 1986, dalla Lucasfilm computer graphics division, il The Graphics Group che successivamente ha preso il nome di Pixar,  ed è stato anche amministratore delegato della Pixar fino alla sua acquisizione da parte della Disney nel 2006.
Ritorniamo al film per parliare di batterie perchè durante la sequenza in cui i giocattoli resettano Buzz Lightyear, vediamo che Buzz sul retro ha 2 batterie AA Buy N Largie

 

Il nome delle batterie Buy N Large è lo stesso della società vista in Wall-E come si può notare nell’immagine qui in basso

Alcuni personaggi dei film della Pixar, hanno la voce di artisti e di registi che hanno ottenuto la parte dopo aver partecipato alle riunioni per la creazione della storia o hanno partecipato alle varie presentazioni del film.

Il Telefono Chiacchierono della Fisher Price ad esempio, ha la voce di  Teddy Newton, artista dello storyboard de Il gigante di ferro, character Designer per Gli Incredibili – Una normale famiglia di supereroi, che ha fatto il suo debutto alla regia con il cortometraggio Day & Night, che precede la proiezione di Toy Story 3: La grande fuga.

 

 

Chi invece ha preso parte a tutti i film della Pixar è John Ratzenberger considerato un vero e proprio portafortuna.  E’ stato infatti Hamm in Toy Story e Toy Story 2, PT Flea in A Bug’s Life, l’Abominevole Uomo delle Nevi in Monsters & Co, il banco di pesci in Alla Ricerca di Nemo, il Minatore ne Gli Incredibili, Mack in Cars, Mustafa il cameriere in Ratatouille, John l’umano di Wall-E ed il costruttore Tom in Up.

 

In Toy Story 3: La grande fuga ha nuovamente il ruolo del maialino Hamm

Toy Story 3 ScreenCaps 19

Tra i personaggi più esilaranti di Toy Story 3: La grande fuga, è senza ombra di dubbio Ken

 

la cui versione usata nel film è ispirata a “Animal Lovin’ Ken” del 1988

Nel film Ken indossa ben 21 completini differenti!

 

Se c’è Ken non può non esserci Barbie

 

la cui versione utilizzata nel film è ispirata a “Great Shape Barbie” del 1983.

 

Per Ken e Barbie anche una bella casa ispirata all’edizione del 1938 della Casa di Barbie.

E per finire ultima curiosità da Toy Story 3: La grande fuga.

La produttrice Darla K. Anderson ha prestato il suo nome a Darla in Alla Ricerca di Nemo

 

Toy Story 3 Hidden City Cafe 31

E voi ne avete trovati degli altri?? E qual è l’Easter Egg che vi è piaciuto di più….?

Facebook Comments
Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *