La Disney acquisisce la Marvel

La Disney acquisisce la Marvel

Topolino si mangia l’Uomo Ragno. Con una megaoperazione da 4 miliardi di dollari, The Walt Disney Company ha annunciato l’acquisizione di Marvel Entertainment Inc. Sulla base dell’accordo, gli azionisti di Marvel riceveranno un totale di 30 dollari per azione in cash più lo 0,745 delle azioni Disney per ogni azione Marvel posseduta.

Alla fine dell’operazione, il valore totale di cash e azioni permetterà alla casa fondata da Walt Disney di possedere non meno del 40 per cento della multinazionale diventata famosa in tutto il mondo grazie ai Supereroi. Basata sui prezzi di borsa di venerdì scorso, quando l’operazione è stata conclusa, il valore della transazione si aggira intorno ai 50 dollari per ogni azione Marvel, per un affare appunto da 4 miliardi di dollari. Le azioni Marvel la settimana scorsa avevano chiuso a 38,65 dollari, mentre quelle di Disney erano ferme a 26,84.

“Questa transazione combina la forza globale del marchio Marvel, con i suoi personaggi universalmente riconosciuti come Iron Man, Spider Man, I

Fantastici Quattro e Thor, con i talenti creativi di Disney”, ha detto Robert A. Iger, presidente e capo esecutivo di Walt Disney Company. “Crediamo che l’aggiunta di Marvel al portfolio di Disney costituisca

una significativa opportunità di crescita per una crescita su lungo termine e la creazine di valore” ha detto ancora Iger.

Il gigante di Burbank, storica sede californiana degli studios del vecchio Walt, si mangia in un colpo solo gli oltre 5mila personaggi dell’universo Marvel. Disney è già l’industria leader nel mondo dell’intrattenimento, con interessi diversificati dall’animazione ai network media, parchi a tema e ancora altro, per guadagni complessivi che si aggirano intorno ai 38 miliardi di dollari.

I profitti di Marvel sono balzati alle stelle negli ultimi anni anche grazie ai diritti cinematografici di uno dei personaggi più famosi della casa, Spider Mani, l’Uomo Ragno creato dalla penna di Stan Lee e diventato un vero e proprio successo del grande schermo.

 

Facebook Comments
Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *