Koouka: parte a fine anno la produzione del cartoon italiano

Koouka: parte a fine anno la produzione del cartoon italiano

Saranno firmate da Dean Wilkinson le sceneggiature di Koouka, il cartone animato ideato interamente in Italia che ha come protagonista un piccolo camaleonte blu.
Il famoso comedy writer britannico ha infatti siglato un accordo con la società milanese Vallaround che, in collaborazione con la Smoky Bungalow, ha ideato questo cartoon.
Koouka_personaggio1
Wilkinson è un apprezzato autore di programmi radio-televisivi, opere editoriali e giochi elettronici: in quest’ultimo settore, ha realizzato per la Sony il gioco “Little Big Planet”, le cui due prime edizioni hanno fatto registrare uno strepitoso successo. La sua collaborazione al progetto “Koouka” sarà annunciata ufficialmente domani durante il MipJunior di Cannes (Francia), la più importante manifestazione mondiale nel settore dei cartoon e del cinema di animazione. Proprio nella scorsa edizione di questa manifestazione, “Koouka” aveva vinto il “MipJunior International Pitch 2013”, il premio per il miglior progetto internazionale di animazione.
Dean Wilkinson ha già iniziato a lavorare alla “bibbia” di “Koouka” e alle sceneggiature dei primi 52 episodi (della durata di 7 minuti). Al prossimo MipJunior, la società che ne cura la distribuzione, la Aldebaran Distribution, presenterà la sceneggiatura di “The ghostly litter bug”, il primo spassoso episodio che mette in luce lo strano personaggio “Koouka”. Questo simpatico camaleonte blu, infatti, ha caratteristiche davvero speciali: il suo corpo non solo cambia colore, forma e dimensione, ma può anche diventare della stessa materia degli oggetti con cui viene in contatto.
Purtroppo, spesso e volentieri, per diverse ragioni, il camaleonte perde il controllo di questi straordinari poteri e si trasforma improvvisamente nelle cose più strane. “C’è un grosso interesse per Koouka da parte di RaiFiction e stiamo anche trattando con importanti producer, buyer e bradcaster internazionali”, ha dichiarato Anna d’Alessandro, titolare di Aldebaran Distribution. “Prevediamo perciò di partire con la produzione della prima serie di 52 episodi entro la fine di quest’anno”.

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *