La collaborazione tra Pandora e la Disney sembra essere ormai un’unione felice. A tre anni di distanza dal lancio dei charms dedicati ai personaggi che popolano fumetti e cartoni animati, la marca danese di gioielleria continua a proporre gioielli ispirati alle storie di Disney. Quest’inverno Pandora ha deciso di mettereclicca qui

Anche l’Oreo, la nota marca di biscotti, si aggiunge alla lista dei brand che omaggiano i 90 anni di Topolino che cadono proprio quast’anno. Infatti la mascotte Disney fu creata nel 1928 e in poco tempo raggiunse una diffusione e un successo incredibili, tanto da diventare un’icona della cultura popolare. La prima apparizioneclicca qui

Da un’icona intramontabile, arriva un’emozione indimenticabile con la nuova collezione Disney “Thun Loves Mickey” dedicata ai 90 anni di Topolino Arriva “Thun Loves Mickey! “Per celebrare i 90 anni di Topolino, la famosa casa di prodotti in ceramica Thun ha creato una collezione con protagonista il Topo più famoso delclicca qui

Un prodotto davvero originale è appena arrivato sul mercato giapponese. E’ lo smartphone Walt Disney che la compagnia di telefonia mobile coreana LG ha realizzato insieme alla Walt Disney Company e commercializzato dall’azienda del Sol Levante NTT DoCoMo. l sistema operativo di questo speciale device è Android 5.0 Lollipop. Ilclicca qui

Sabato 25 aprile a partire dalle ore 11  il corner Disney Store ospiterà un artista Disney che regalerà ai presenti un disegno personalizzato.  E per tutti coloro che si presenteranno vestiti come il proprio personaggio Disney preferito, ci sarà una simpatica sorpresa. La magia Disney oltrepassa i classici confini dei punti venditaclicca qui

Gli Tsum Tsum targati Disney divertano un cartone animato televisivo La mania impazza degli Tsum Tsum sul web e sui nostri smartphone. I piccoli personaggi impilabili sono divertenti e cute. Nati in Giapppone come peluche e protagonisti di app sono seguiti da inummerevoli fan sparsi per il mondo. Il giococlicca qui

E come ogni mese la Disney ha presentato la nuova collezione di Tsum Tsum, i peluche ispirati ai personaggi Disney più amati, tutti impilabili di tre dimensioni (piccoli, medi e grandi). Questo mese arriva la prima collezione ispirata a Frozen – Il Regno di Ghiaccio,il 53° classico Disney, diretto da Chris Buck eclicca qui

Vi ricordate dei miei post riguardo le pubblicità televisive delle macchine che la Disney sponsorizzava negli anni ’50? Negli anni 60 successe più o meno la stessa cosa anche nel nostro paese: nel 1964 la FIAT lanciò sul mercato la macchina chiamata “850”. Ovviamente i tipi del markenting l’avevano pensataclicca qui

Il Grillo Parlante ne ha fatta di strada negli anni…da semplice coscienza di Pinocchio a testimonial dei più famosi brand americani. Così negli anni 50, il Grillo Parlante sponsorizzò attraverso gli spot pubblicitari le auto dell’ American Motors e la cioccolata solubile della Baker.  clicca qui

Dopo la prima e la seconda parte dell’articolo, ecco a voi la terza parte. Charles Augustus Nichols, ovvero il direttore delle pubblicità mandate in onda negli anni 50, incominciò la sua carriera come animatore di cortometraggi Disney. In seguito dal 1944 al 1951 divenne il direttore dei cartoni di Plutoclicca qui

Dopo avere lavorato per più di un anno su La Bella Addormentata nel Bosco, l’artista Tom Oreb fu trasferito nel nuovo dipartimento che si occupava delle pubblicità. In precedenza, Oreb aveva già lavorato come freelance per le pubblicità televisive presso la Ray Patin Productions, e il suo stile angolare eclicca qui

Nel 1950 l’animazione era molto costosa e richiedeva tanto tempo per produrla, ma nonostante tutto gli agenti pubblicitari presto scoprirono che era fortemente efficace e all’epoca le più piacevoli pubblicità erano quelle realizzate con i cartoni animati. Nei primi anni 50, i Disney Studios facevano fatica ad affermarsi dal punto di vistaclicca qui

Dato il grande successo che Biancaneve e i Sette Nani (1937) riscosse nelle sale cinematografiche, molte grande compagnie americane decisero di approffittare del marchio di questo capolavoro per promuovere i propri prodotti, come vestiti, alimenti, giocattoli, libri e… il prosciutto di Biancaneve! La campagna di marketing è stata realizzata daclicca qui

Kay Kamen fu il re del merchandising e si occupò della creazione e della relativa pubblicizzazione dei prodotti creati dalla Disney durante gli anni 30 e 40. Grazie alla sua brillante mente e alle sue idee creative riuscì a portare milioni e milioni di dollari ai Walt Disney Studios. Kay Kamen nacque il 27 Gennaioclicca qui

Nel 1951, i Walt Disney Studios produssero un cortometraggio dalla durata di dieci minuti intitolato How to Catch a Cold.Principalmente era stato concepito come film educativo, ma di certo non si puo’ negare che ha un secondo scopo, ovvero fare pubblicita’ a una dei piu’ grandi marchi che produce fazzollettini, la Kleenex.La Disney fuclicca qui

Nel post Personaggi sperduti: Il Grifone e la Finta-Tartaruga vi parlo di due personaggi al quanto bizzarri che dovevano comparire nel lungometraggio Alice nel paese delle Meraviglie (1951), ma che per un motivo a noi oscuro, furono eliminati. I personaggi in questione pero’ comparirono in una pubblicita’ televisiva degli anni 50 che promuoveva unclicca qui

Come vi ho scritto alcuni “articoli fa“, i Walt Disney Studios erano soliti produrre negli anni 50 delle pubblicita’ televise in cui i personaggi disneyani, come Mickey Mouse, Alice, Pinocchio ecc…ecc.., promuovevano alcuni prodotti. Oggi vi posto questo commercial del 1955 in cui Paperino sponsorizza i Cheerios, i famosi cereali.clicca qui

Ritornando alle pubblicita televisive degli anni ’50 che vedevano protagonisti i personaggi disney stilizzati, e dopo aver parlato e visto quelle di Peter Pan, Topolino, Pluto, Alice, Fratel Coniglietto e Pinocchio…oggi è il turno di Paperino! Ovviamente l’artista che creò il design è sempre lui…Tom Oreb! In questo commercial Paperino sponsorizza una macchina dellaclicca qui

Continuano i post riguardo le pubblicità con personaggi disney stilizzati degli anni 40 e 50.Abbiamo visto Fratel Coniglietto che cerca di scappare da Comare Volpe e Compare Orso, e alla fine trova il suo  “laughing place” dentro una macchina della Nash dove “in all season… air conditioning!”. Poi c’è Campanellino che salva Capitai Uncino dal famelicoclicca qui

Cosa centrano i personaggi di Peter Pan con i televisori?? Nella primavera del 1953 la Admiral, una società di televisori chiese alla Disney se poteva utilizzare i suoi personaggi in una campagna pubblicitaria che sponsorizzava i suoi televisori. Oltre al personaggio principale, Peter Pan, sono stati utilizzati personaggi secondari comeclicca qui