La Disney ha un passato razzista? – Parte 2

La Disney ha un passato razzista? – Parte 2

Nel penultimo articolo vi abbiamo parlato delle accuse di razzismo che sono piombate alla Disney per i film Dumbo, I Racconti dello Zio Tom e in un fumetto di Topolino
In realtà negli anni in cui ci furono questi “incidenti”, ovvero negli anni 30 e 40, in America vi era una mancanza di coscienza sociale riguardo le persone di colore…all’epoca considerare le persone di colore inferiori era del tutto “normale”.

Basti pensare che a Hattie McDaniel l’attrice che interpreta Mamie nel celeberrimo film Via Col Vento, non le fu permesso di partecipare all’anteprima per via delle leggi razziali.

 

Un episodio significativo, oltre a quelli già citati precedentemente, lo abbiamo con un personaggio di nome Girasole che compare nella sequenza della Pastorale in Fantasia (1940).Trattasi di una centauretta di colore, più bassa e meno attraente delle altre, che è felice di fare da serva alle altre centaurette, lucidandogli gli zoccoli, spazzolandogli e decorandogli le code e portando loro delle ghirlande.
Molti di voi non si ricorderanno di questa scena; infatti la Disney capendo lo sbaglio eliminerà queste sequenze a partire dall’edizione del film del 1960.
Vi facciamo vedere questo video in cui a sinistra c’è la sequenza censurata e a destra la versione di fantasia con il video tagliato:

Sketches di Girasole

 

RelatedPost

1 commento

  1. Ma secondo me a quei tempi era una cosa "normale" non dico che lo sia, ma si sà 70 anni fa il mondo funzionava diversamente. Comunque sia molto interessante il tuo blog! ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *