[Intervista Esclusiva]: Il Maestro Cavazzano ci disegna i 90 anni di Topolino

[Intervista Esclusiva]: Il Maestro Cavazzano ci disegna i 90 anni di Topolino

Negli scorsi giorni noi di Curiosità Disney siamo stati invitati alla conferenza e all’anteprima stampa di “Mickey 90 – L’Arte di Un Sogno“, la bellissima mostra dedicata ai 90 anni di Topolino che si svolge a Desenzano del Garda dal 10 Novembre 2018 al 10 Febbraio 2019 e in cui sono esposti oltre 300 cimeli del topo più famoso del mondo, come gadget rarissimi e d’epoca, disegni originali del cinema d’animazione e del fumetto, quadri, video, poster cinematografici, pubblicazioni rare e memorabilia. La maggior parte dei quali sono tra l’altro mostrati per la prima volta in Italia.

Tra i grandi ospiti presenti c’erano anche alcuni dei più grandi fumettisti del settimanale “Topolino” e tra di loro c’era Giorgio Cavazzano, il più grande disegnatore vivente di personaggi Disney.
Da Topolino a Paperino, passando per Zio Paperone, Nonna papera e Pippo, da oltre 50 anni Cavazzano è autore di alcune delle tavole più amate dai lettori di sempre e, dato la suo immenso lavoro, è conosciuto da tutti come “Il Maestro Cavazzano”.

Tra una conferenza e l’altra, siamo riusciti a scambiare quattro parole proprio con quest’ultimo e gli abbiamo fatto un’ intervista disegnata!

 

COSA PENSA PAPERINO DEI 90 ANNI DI TOPOLINO?

Come sempre Paperino si rivela essere molto cordiale 😛

 

L’ACERRIMO NEMICO DI TOPOLINO, PIETRO GAMBADILEGNO, COSA GLI REGALEREBBE PER IL SUO COMPLEANNO?

Essendo suo nemico, pensavamo in realtà che gli regalasse una trappola per topi…ma il Natale si sta avvicinando e tutti siamo più buoni, compreso Gambadilegno 😛

 

…E TU COSA REGALERESTI A TOPOLINO?

Una bella vacanza a Venezia (la città natale di Cavazzano, ndr) per rilassarsi 🙂

Ringraziamo ancora una volta il Maestro Cavazzano per per la sua gentilezza e per averci dedicato parte del suo tempo!

A breve vi faremo vedere il reportage con video e foto che abbiamo fatto sulla mostra, perciò stay tuned!

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *