Disney e le pubblicità anni 50 – Parte 3

Disney e le pubblicità anni 50 – Parte 3

Dopo la prima e la seconda parte dell’articolo, ecco a voi la terza parte.
Charles Augustus Nichols, ovvero il direttore delle pubblicità mandate in onda negli anni 50, incominciò la sua carriera come animatore di cortometraggi Disney. In seguito dal 1944 al 1951 divenne il direttore dei cartoni di Pluto e si dice che sia stato uno dei preferiti di Walt Disney.
Negli anni 50, la 7-Up, la bevanda non alcolica, di genere soft drink, prodotta da Dr Pepper Snapple Group negli Stati Uniti d’America e da PepsiCo nel resto del mondo, chiese aiuto alla Disney per disegnare la loro mascotte.
Fu così creato Fresh-Up Freddie.
Fresh-Up Freddie era un galletto antropomorfo che sembrava un mix di Panchito il galletto messicano e l’Aracuan Bird, personaggi che entrambi apparirono in I Tre Caballeros. Nelle sue pubblicità Freddie dimostrava come organizzare feste e picnic di successo avendo una 7-Up.
All’inizio, Freddie non aveva un nome, ma quando incominciò a ricevere email dai fan e a diventare riconoscibile dal pubblico, gli venne dato il nome attuale in onore dell’imbottigliatore della 7-UP Fred Lutz.
Il Merchandise includeva pupazzi, spille, oggetti di cancelleria ecc..ecc..Molti di questi oggetti sono tutt’ora molto quotati nelle aste di Ebay.
La 7-UP era inoltre uno dei due sponsor di Zorro, lo show televisivo prodotto dalla Disney mandata in onda dall’ABC.

Freddie fu creato e disegnato da Paul Carlson e Dave Detiege, entrambi animatori nel settore delle pubblicità. Secondo Carlson la 7-UP spese $2.5 milioni per le sue pubblicità televisisve, furono creati 26 commercial dalla durata di un minuto e dal costo di $100,000 l’uno.
La sua voce era di Paul Frees, meglio conosciuto per le interpretazioni bizzarre del Professor Pico De Paperis.

Per conoscere tutte le pubblicità degli anni 50, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *