Pablo, il pinguino freddoloso: La storia di un pinguino che amava il caldo

[ 2 ] Comments
Share

2

L’altro ieri, facendo un pò di pulizie nella mia cameretta (si anch’io ogni tanto interpreto Cenerentola!), ho trovato una cassetta VHS in cui c’era scritto sull’etichetta “Cartoni Speciali Disney“. Era da tanto che non la vedevo e sinceramenete neanche me la ricordavo di avere.

Essa contiene dei cartoni della Disney che sono stati mandati in onda su Rai1 durante il programma per bambini “BIG!” nei primi anni ’90. (Ah bei tempi..allora si che si vedeva molto spesso la Disney in TV!).

Tra i cartoni che mio padre mi aveva registrato ce n’ è uno che mi piace in modo particolare , ovvero The Coldblooded Penguin (in italiano Pablo, il pinguino freddoloso, conosciuto anche come Pablo, il pinguino dal sangue freddo).

1
5

Il cartone lo possiamo trovare nel film “I Tre Caballeros“: un film d’animazione della Disney distribuito dalla RKO Radio Pictures nei cinema di Città del Messico il 21 dicembre 1944, mentre negli Stati Uniti è uscito il 3 Febbrao 1945. Si tratta di uno strano connubio di episodi live-action e di cartoni animati ambientati nei caldi paesi del Sud America.

Tra i cortometraggi presenti vi è The Coldblooded Penguin: si narra la storia di un pinguino di nome Pablo che vive nel Polo Sud. Ma Pablo è un pinguino snaturato, infatti soffre il freddo e preferisce abitare in luogo più caldo. Così cerca in tutti i modi di evadere dal suo habitat naturale; alla fine con tanta tenacia e forza di volonta’ riuscirà a realizzare il suo sogno.

9
8

10

La scena più bella è quando la sua piattaforma di iceberg si squaglia e la sua doccia fa da motore alla sua vasca da bagno…mi è sempre piaciuta questa idea! Alla fine il sogno di andar a vivere nel Sud America si avvera!

I più grandicelli sicuramente si ricorderanno il libro stampato nel 1976 da Arnoldo Mondadori.

308_001

Una curiosità: Pablo, avrebbe fatto da base per la creazione del pinguino Frigo (in originale Chilly Willy), un cartone generato da Tex Avery e Paul J. Smith per lo studio di Walter Lantz nel 1953. Diventò il secondo cartone della casa Universal più popolare, dietro a Woody Woodpecker, in italiano Picchiarello.

images (2)

 

2 Responses to Pablo, il pinguino freddoloso: La storia di un pinguino che amava il caldo

  1. Anonimo scrive:

    STUPENDO! DA PICCOLO HO LETTO MILLE VOLTE IL LIBRETTO. IL MIO PREFERITO, GRAZIE!

  2. gra scrive:

     quoto anonimo… anch’io da bimba negli anni 70 ho consumato il libretto! non so com’è mi è tornato in mente oggi

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>